Slide

Le buone abitudini: 5 step fondamentali

Come si costruiscono le buone abitudini?

Cosa possiamo fare per stare meglio, essere centrati, avere un setmind in grado di sostenere completamente il peso della vita?
Coltivando buone abitudini.

Prima di tutto liberandoci dall’obbligo sociale di apparire sempre molto sorridenti, soddisfatte, felici e realizzate. La vita è dura e lo è per tutte. Ognuna di noi ha la necessità di trovare il proprio ritmo e di costruire abitudine (ci vuole molto tempo e pazienza) che siano aderenti con le proprie necessità.

Partiamo dunque dalla base: che cosa sono le buone abitudini?

Le abitudini sono comportamenti automatici e ripetitivi e spesso inconsci che vengono messi in atto regolarmente. Ogni volta che ci addentriamo per la prima volta in un nuovo compito il nostro cervello lavora duramente per assimilare nuove informazioni e processarle. Una volta compreso il comportamento diventa automatico e l’attività mentale richiesta per una determinata azione, diminuisce drasticamente. Quindi, le abitudini la mente le impara, e le azioni conseguenti non pesano più (parcheggiare, imparare un programma informatico, una ricetta, nuovi ritmi dovuti a scuola, lavoro, impegni).

Siamo pieni di abitudini. Dobbiamo quindi come primo step liberarci da quelle cattive, e lasciare spazio a nuove esperienze di cui sentiamo la mancanza, o la necessità. Come è chiaro da questa introduzione, le abitudini si installano nella mente e si presentano in modo randomico nel nostro quotidiano, ed è per questo che quelle cattive rischiano di diventare dipendenze.

È necessario prestare moltissima attenzione a ciò che riteniamo sbagliato ed intervenire. Facciamo un esempio pratico. Se la mattina fatichi a svegliarti, la giornata di conseguenza risulterà faticosa e spossante, molto probabilmente devi andare alla ricerca di quelle che sono le tue abitudini legate al sonno.
Mangi troppo la sera e questo ti disturba? Controlla la tua alimentazione: rallenta la masticazione, posa le posate tra un boccone ed un altro, non bere durante i pasti, impiatta poco cibo alla volta, mangia meno.

Oppure: vai a letto e guardi il telefono fino a quando non ti addormenti? Non sovreccitare le tue sinapsi, spengi il telefono e prova a leggere.

Sicuramente queste azioni portano come conseguenza il miglioramento del tuo livello di sonno, e quindi ti sentirai rinvigorita e soddisfatta.

Ma nell’applicazione di questo, e di tutti i correttivi di cui ognuno di noi necessita, non c’è niente di semplice.

Camminiamo insieme

Quindi che cosa serve per acquisire sane abitudini? Forza di volontà e autodisciplina, in un tempo minimo di almeno due mesi. Il primo mese è fondamentale per la riuscita del tuo cambiamento.Nei tuoi trenta giorni di cambiamento devi rispettare questi step:

  1.  Iniziare alla  stragrande: i primi 3 giorni sentirai una carica di entusiasmo incredibile che ti riempirà di gioia. Non strafare, cerca di rimanere ligia alle regole che ti sei data.
  2. Le prime difficoltà: dopo la prima settimana l’entusiasmo iniziale sarà già diminuito, ma non le difficoltà. Se la fatica di esecuzione ti pesa troppo, cerca di “spezzettare” il tuo obiettivo. Ad esempio: continui a sentire il desiderio di passare tempo con il telefonino, metti un timer e cerca di diminuire il tempo, fino al suo azzeramento.
  3. Pensi di esserci: dopo il decimo giorno inizi a vedere la differenza e alcune azioni sono ormai collaudate. Non abbassare la guardia, resta vigile e ligia. È il momento di pigiare forte sul pedale della costanza.
  4.  La caduta. Ci sta, non temere, rialzati. Però ricorda: ci sono cadute e cadute, ci sono quelle che si possono evitare e poi gli incidenti di percorso. L’importante è rialzarsi bene.
  5. La prassi. I tuoi comportamenti sono consolidati, i risultati sono tangibili (la pelle è migliorata, hai meno stanchezza, sei più attiva, dimagrita), e sei molto contenta dei risultati ottenuti. Questa è la fase più delicata, se abbandoni ora il tuo percorso devi iniziare, nuovamente, dal punto 1.

È per aiutare le donne in un percorso di miglioramento continuo che Deavocado ha creato Deavocado Daily Support, una pillola ad uso quotidiano, che si inserisce nelle buone abitudini, che aiuta concentrazione, buon umore e aiuta il proprio sistema immunitario.

Noi siamo sempre dalla parte delle donne. Deavocado #Goodforwomen

Share